Addiovederci

Sarà un addio o un arrivederci? Questo non lo so neanche io che ci scrivo, volevo però evitare di lasciarvi con la faccia di Brunetta dell’ultimo post. Sarebbe una fine indecorosa.

I nostri impegni e alcune divergenze ci hanno sopraffatto ed eccoci qua a dare un taglio a questo spazio dopo due anni, sperando che finora sia servito a qualcosa.  Non escludo nessun ritorno di fiamma, ma per adesso mi pareva giusto almeno avvisarvi…

Acquasolfa

Annunci

Il referendum sul nucleare ci sarà.

é con immensa gioia che riporto la notizia: ai referendum dei prossimi 12 e 13  si voterà sul nucleare!

A quanto pare questo paese sta diventando rosso, troppo rosso per essere vero (ogni riferimento alle amministrative è da considerarsi casuale) . Rischiamo di potere esercitare il diritto di voto su una questione che ci stava per essere tolta da sotto il naso in zona cesarini. A questo punto devo ricredermi su una cosa, forse è rimasta un pò di decenza in giro…

Ovviamente rinnovo l’invito a tutti a votare: raggiungiamo il quorum e facciamo capire che ancora esistiamo.

 

Bloccato lo spot del forum nucleare

A me ‘m puzzava nuccò…

dal sito di Greenpeace:

Bloccato lo spot del Forum Nucleare. Giurì: è ingannevole
22 febbraio, 2011
Lo spot promosso dal Forum Nucleare è ingannevole. Noi lo abbiamo denunciato subito, ma ora al nostro parere si è aggiunto quello del Giurì dell’Autodisciplina Pubblicitaria che ha chiesto il blocco della messa in onda dello spot.
Lo spot, trasmesso a dicembre su tutte le televisioni nazionali, usava la metafora della partita a scacchi in cui due opposte visioni si affrontano: una favorevole al nucleare e l’altra contraria.
L’intenzione apparente era quella di promuovere un dibattito aperto e spregiudicato sul tema nucleare. L’inganno reale era invece che lo spot cercava di pilotare Leggi il resto dell’articolo

Ancora rigassificatore…

Continua la trafila del rigassificatore del Conero, ci hanno aggiornati sulla questione e a quanto pare il ministero per l’ambiente (!) ha dato il suo responso: positivo con prescrizioni. Quindi sembra proprio che si andrà fino in fondo, tocca adesso alla regione…citiamo dal sito del presidente Spacca: “UN NO TECNICO, UN NO POLITICO CHIARO E FORTE. IL CENTRODESTRA, FAVOREVOLE AL RIGASSIFICATORE, MISTIFICA LA REALTA’, MA NOI ANDREMO FINO IN FONDO ANCHE CONTRO UN EVENTUALE SI’ DEL GOVERNO CENTRALE”. Dichiarazione dello scorso anno in zona “elezioni”, speriamo che nel frattempo le opinioni a riguardo non siano cambiate. Vi allego comunque tutta la documentazione riguardante la decisione del ministero (altrimenti reperibile da qui), chi ne avrà la voglia potrà spulciarla e magari commentarla qui!

Allegati:

nota_ministero_ambiente_dpn

parere_mibac

parere_commissione_via1

parere_commissione_via2

parere_regione_marche

La fantascienza

Sostituire l’asfalto con pannelli solari? In america hanno stanziato circa 100.000 dollari per le ricerche nel campo.

Vi riporto questo interessante articolo sulla nuova frontiera del solare dal sito greenme.it:

Un nome un programma, anzi, un progetto: si chiama Solar RoadwaysTM e alla lettera significa “carreggiate solari”, ovvero strade fotovoltaiche. L’idea è di un americano, Scott Brusaw, ingegnere specializzato nell’elettronica e nell’elettrotecnica, che insieme alla moglie Julie ha lavorato per anni allo studio e alla realizzazione dei Solar Panel RoadTM, pannelli solari stradali – base, in tutti i sensi, del progetto – che potrebbero rivoluzionare la mobilità in tutto il mondo. Leggi il resto dell’articolo

Dal 1° luglio nuove tariffe biorarie per l’energia elettrica.

Per chi sbadatamente non se ne fosse accorto, il 1°luglio e’ entrata in vigore la tariffa bioraria per la distribuzione elettrica. Nonostante qualche lamentio proveniente per la maggior parte da condomini, i quali  ravvisano la possibilita’ di rumori fastidiosi nelle ore notturne dovute agli elettrodomestici in funzione, tutto sommato sembra essere un ottima iniziativa che sensibilizza ed avvicina la popolazione al problema dei consumi energetici; la tariffa bioraria cerchera’  di distribuire un omogeneo consumo di elettricita’ per tutta la durata della giornata evitando sovraccarichi in determinate ore diurne e  permettendo al  consumatore un risparmio in boletta. Leggi il resto dell’articolo

Rigassificatore ennesimo capitolo…

No comment.

Dal resto del carlino del 5 maggio:

La mozione anti-rigassificatore presentata dalla Lega Nord «non verrà discussa in Consiglio comunale». Lo stand-by imposto al documento è stato concordato dal consigliere leghista Attilio Fiaschetti, che l’aveva presentato, con il sindaco Rosalba Ubaldi. È lei che ne dà notizia, replicando al pressing dell’opposizione di Uniti per Porto Recanati che, alla vigilia dell’ultimo Consiglio, recriminava contro la seconda assenza consecutiva della mozione dall’agenda del parlamentino comunale. «È la stessa, identica mozione» ribatte il sindaco «già ampiamente discussa (e bocciata, ndr) in consiglio comunale un mese fa», solo che allora l’aveva presentata la minoranza. Spiega la Ubladi: «Il consigliere Fiaschetti ha acconsentito (controfirmando una lettera che gli ha inviato il sindaco, ndr) a che la mozione non sia discussa» ma, precisa, «potrà presentarne un’altra allorché emergeranno nuovi elementi di confronto. Rispetto a quelle argomentazioni, infatti, tutte le forze politiche presenti in Consiglio hanno già avuto modo di esprimere la propria posizione»

Giù le mani dalle Marche!

Come sapete è sempre più difficile informare i cittadini.

Si trova poco, pochissimo, sulla manifestazione che si è tenuta ieri nel pomeriggio ad Ancona; lo scopo di “giù le mani dalle Marche”, a quanto pare, è stato quello di risvegliare gli animi dei cittadini sulle grandi questioni ambientali. A questo link del meetup di ancona troverete il manifesto web che promuoveva l’iniziativa. A parte la solita retorica visiva, Leggi il resto dell’articolo

L’ inceneritore a biomasse ascolano…

Torniamo a parlare della questione ambientale nel nostro territorio. Apprendiamo dal Corriere Adriatico che c’e’ un progetto imminente per la costruzione di una centrale a biomasse vicino alla discarica Relluce. Facendo un giro nel web e digitando su Google “no biomasse” si scopre subito che mezza Italia sta lottando per bloccare queste centrali, in primis la nostra provincia confinante Fermo. Evidentemente non tutti la considerano una fonte energetica valida! Una centrale a biomasse porta a delle conseguenze ambientali che potremmo definire ” a domino”: si parte dalla deforestazione, si continua col blocco del ciclo naturale nei campi coltivati ( le sterpaglie ed i residui dei raccolti che attualmente vengono lasciati macerare sul terreno per una fertilizzazione naturale verrebbero usati per la centrale, quindi bisognerebbe recuperare con disserbanti e concimazioni eccessive) fino ad Leggi il resto dell’articolo

Consigli per gli acquisti.

Capita che ci siano le elezioni regionali, capita che ci siano delle decisioni diciamo “traumatiche” e capita che si decida di dare la lieta novella candidamente in ritardo. Sinceramente io me ne frego perchè la so da tempo e quindi non mi risulta nuova.

A far trapelare la notizia è il sig. Angelo Bonelli (pres. naz.le delle ceneri dei Verdi), che cerca di scombinare le carte di qualcuno diffondendo in anticipo la lista delle location scelte per impiantare i nuovi portatori di benessere (leggi centrali nucleari). Mossa politica? Calunnie? Gioco scorretto? Antiberlusconismo? Leggi il resto dell’articolo