Il festival dell’Appennino

 Ci è stata segnalata questa ottima iniziativa riguardante il nostro territorio, ve la riportiamo sperando possa interessarvi!

Dal sito www.festivaldellappennino.it/:

Il Festival dell’Appennino vuole essere soprattutto un omaggio alle nostre montagne. Da esse riceviamo acque limpide e frutti deliziosi: in un territorio caratterizzato da paesaggi che declinano dolcemente dai monti e colline fino alla costa, l’area montana rappresenta l’origine, la parte essenziale di un tutto che noi chiamiamo Piceno.

E’ anche l’omaggio a chi vive questi luoghi, a chi non li ha abbandonati, a chi vi è nato e cresciuto ma anche a chi ha deciso di trasferirvisi compiendo, a volte, scelte coraggiose: perché il nostro Appennino risente particolarmente le alterne fortune dei tempi odierni. Non dobbiamo lasciare la Montagna sola. Difendere e incrementare i servizi essenziali e far conoscere a tutti le potenzialità di luoghi fantastici e di gente incredibile. Questo è l’obiettivo. Solo se si conosce si ama. Passeggiare lentamente e scoprire un luogo incantato tra boschi e torrenti, godere in rispettoso ascolto

dell’incontro tra la natura e l’arte dell’uomo, incontrare le comunità umane che animano e investono sudore e speranze. Tutto ciò, e non solo, è il Festival dell’Appennino. Ci auguriamo che sia solo l’inizio, che altri enti, oltre quelli già attivatisi, convergano verso questo ambizioso

progetto. E che altri territori e province possano parteciparvi, perché le montagne sono insofferenti ai confini amministrativi. Il nostro Appennino è l’Appennino di tutti.

Un ringraziamento a coloro che hanno permesso la realizzazione di questo primo Festival dell’Appenino. In tutti loro l’amore per la nostra montagna è forte.

Piero Celani, Presidente della Provincia di Ascoli Piceno
Andrea Maria Antonini, Assessore Cultura e Ambiente della Provincia di Ascoli Piceno

Annunci

E gira tutta la stanza

Bazzicando per la rete ho scoperto un progetto a livello provinciale che coinvolge anche il nostro comunetto, si tratta del sito provinciadigitale.com. A quanto ho capito vuole essere una trovata di promozione provinciale ed è stata realizzata anche per i nostri “vicini di casa” fermani. Si tratta di una versione leggermente personalizzata di google maps, che riporta i luoghi di interesse e alcuni alberghi. L’unico tentativo che rende la cosa più interessante è quello dei virtual tour, trovate il nostro qui. Si tratta di una tecnologia antenata dello street view di google e permette di visualizzare delle foto panoramiche a 360 gradi in soggettiva. Nel nostro caso le foto sono due: comune e chiesa. Ci complimentiamo per la capacità di sintesi, magari un’affacciata sulle terme si poteva anche fare visto che in quest’altra pagina ne parlavano, eccome. è interessante questa pagina che parla della nostra storia: si parla della linea ferroviaria mai realizzata, la famosa  Ascoli-Antrodoco-Roma, del fatto che “…gli acquasantani partecipano a tutte le guerre coloniali e a quelle mondiali…” (come se si potesse scegliere), e molto altro ancora. Vi consigliamo questa lettura. Ah, quasi dimenticavo, per spostarvi tra le due foto cliccate sulla freccia che vedete alla destra del comune e alla sinistra della chiesa!

Report sulla provincia

Sicuramente di nostro interesse è stata la puntata di ieri sera di Report su Rai3: si parlava di scissioni provinciali, di sprechi e l’apertura riguardava proprio il caso delle province Ascoli-Fermo. Consigliamo a tutti coloro che l’hanno persa ieri di vederla online grazie al servizio replay di rai seguendo questo link. Come sempre, questo programma riesce ad indagare in maniera approfondita e sicuramente interessante il caso, e ne vengono fuori delle belle!

Consigli per gli acquisti.

Capita che ci siano le elezioni regionali, capita che ci siano delle decisioni diciamo “traumatiche” e capita che si decida di dare la lieta novella candidamente in ritardo. Sinceramente io me ne frego perchè la so da tempo e quindi non mi risulta nuova.

A far trapelare la notizia è il sig. Angelo Bonelli (pres. naz.le delle ceneri dei Verdi), che cerca di scombinare le carte di qualcuno diffondendo in anticipo la lista delle location scelte per impiantare i nuovi portatori di benessere (leggi centrali nucleari). Mossa politica? Calunnie? Gioco scorretto? Antiberlusconismo? Leggi il resto dell’articolo

2010….odissea ascolana.

Il 2010 non ha portato novita’ rilevanti sull’aspetto lavorativo,infatti il quadro dell’occupazione ascolana e’ al quanto desolante,gli artigiani e le piccole imprese stanno facendo estremi tentativi per superare il momento di grave difficolta’ attuale, gli operai in mobilita’  sono ormai spalle al muro. E’ ormai difficile immaginarsi un futuro roseo: le istituzioni, a quanto sembra, hanno difficolta’ nell’ attivare progetti atti a garantire una stabilita’ lavorativa ed un continuo svolgimento alle attivita’ produttive ascolane.

Corriere Adriatico:

“Occupiamo la sala del Consiglio”

Tensione alle stelle per i casi Ahlstrom e Carbon. Gli operai preparano la protesta a Palazzo S. Filippo

Ascoli Vicende Ahlstrom e Sgl Carbon, siamo all’empasse. Dopo lo stop preventivo dato dalla regione Marche al progetto di costruzione di una centrale turbogas Leggi il resto dell’articolo

Associazioni giovanili, ecco i finanziamenti!

Riportiamo questo stralcio dal sito picus on line:

Ascoli – L’Assessorato alle Politiche Sociali dell’Amministrazione Provinciale comunica che le associazioni giovanili possono presentare progetti per la realizzazione di interventi a favore dei giovani per l’accesso ai finanziamenti previsti dal Piano Regionale 2009. Possono fare domanda le associazioni giovanili, riconosciute e non, sia i gruppi spontanei di giovani (almeno cinque), costituiti per l’80% da ragazzi di età compresa tra i 18 e i 29 anni. I progetti vanno fatti pervenire al Servizio Politiche Sociali della Provincia (P.za Simonetti, 36 – 63100 Ascoli Piceno) entro e non oltre il 31 dicembre 2009. Tra i requisiti salienti del bando vi è la capacità dei progetti di coinvolgere soggetti istituzionali come per esempio la scuola, il comune, la parrocchia e di ottenere il cofinanziamento di sponsor. I criteri, gli indirizzi e le modalità complete per l’elaborazione e definizione delle attività ammesse a finanziamento possono essere consultati e scaricati sul sito della Provincia all’indirizzo www.provincia.ap.it/polsoc Info Servizio Politiche Sociali tel. 0736/277512 -277509.“Con tale bando la Provincia, come Ente di coordinamento, promuove politiche volte ad incentivare l’aggregazione e l’associazionismo tra i giovani e gli adolescenti – ha sottolineato il Vice Presidente e Assessore alle Politiche Sociali Pasqualino Piunti – con l’obiettivo primario di valorizzare appieno lo straordinario patrimonio di idee, creatività, energie ed esperienze presenti all’interno del mondo giovanile del Piceno”.