Addiovederci

Sarà un addio o un arrivederci? Questo non lo so neanche io che ci scrivo, volevo però evitare di lasciarvi con la faccia di Brunetta dell’ultimo post. Sarebbe una fine indecorosa.

I nostri impegni e alcune divergenze ci hanno sopraffatto ed eccoci qua a dare un taglio a questo spazio dopo due anni, sperando che finora sia servito a qualcosa.  Non escludo nessun ritorno di fiamma, ma per adesso mi pareva giusto almeno avvisarvi…

Acquasolfa

Dustin Hoffman, Bryan Adams e una caciotta.

Cos’hanno in comune Dustin Hoffman, Bryan Adams e una caciotta? Le Marche. A qualcuno suonerà curioso, a qualcun’altro suonerà blasfemo, ma quasi sicuramente nella prossima campagna promozionale della nostra regione vedremo l’ormai habituée Hoffman azzannare una caciotta marchigiana sul colle dell’infinito…il tutto fotografato da Bryan Adams. Si…quello che suona, canta e  fa pure le foto. Sul sito del governatore Spacca possiamo trovare molte video-interviste fatte alla BIT, la borsa del turismo alla quale abbiamo partecipato con uno stand inneggiante ai 5 sensi. Si cita l’ISTAT, secondo cui il rapporto tra comunicazione e flussi turistici è cresciuto nell’ultimo anno dell’8% mentre in Italia cresce in media del 2%.

A conti fatti, secondo i nostri politici, il polverone alzato lo scorso anno per il Dustin che non riusciva a recitare la poesia leopardiana è stata una manna, per questo squadra che vince non si cambia. Anzi mettiamoci dentro un’altro nome marchigiano DOC come Bryan Adams (Canadese) che magari facciamo ancora meglio. Il tutto per aprirsi ai nuovi mercati del turismo Cina e Russia.

La nostra comunicazione sta virando decisamente verso lo showbusiness, i contenuti saranno anche questa volta un simpatico contorno. I pronostici per il prossimo anno? Secondo me vedremo Madonna a cavallo di una pecora che saluta George Clooney sulla riviera del conero, il tutto girato da Spielberg.

P.S. i soldi per gli ingaggi li cacciamo noi.

Trattati come bestie

 La domanda è retorica. Il video (cosi come l’articolo) arriva dal blog byoblu.com e vi consiglio di guardarlo anche se non conoscete l’inglese, le immagini parlano da sole. Questo consumismo non è sostenibile. Non per noi e non per loro.

Vi riportiamo anche l’articolo:

Ogni anno, 48 miliardi di animali nascono, vivono e muoiono in un inferno che neppure il peggiore dei gironi danteschi avrebbe saputo immaginare. Molti campi di concentramento, al confronto, erano amene località di villeggiatura.

Gli allevamenti industriali sono peggiori della peggiore fantasia di un fervido scrittore di horror, sono luoghi nei quali miliardi di creature viventi, in grado di provare emozioni e di percepire il dolore, conducono una vita di atroci sofferenze, dalla nascita alla morte. Molti di loro non vedono mai la luce del sole, vivono in strette gabbie nelle quali non possono neppure voltarsi, le loro dimensioni sono artificialmente gonfiate al punto che la loro struttura ossea cede a fronte di un peso non previsto, e molto presto smettono di reggersi sulle zampe. Le femmine del maiale, anche se gravide, passano tutta la gestazione in piedi senza potersi muovere. Quelli che vivono ammassati, e sono 9 milioni ogni anno, viceversa sono così pressati l’uno all’altro che diventano aggressivi e si mangiano Leggi il resto dell’articolo

Un SMS per Emergency

Vi proponiamo lo spot lanciato in questi giorni da Emergency per la nuova campagna SMS, ci auguriamo che in molti sosterrete l’iniziativa e…passaparola!

Mac Asculà: hamburger, liva e anisetta!

Stando al Resto del Carlino oramai Ascoli è diventata il centro del mondo Mac. Si parla ora di una misteriosa bevanda ascolana da aggiungere nel menu…anisetta e hamburger? Si ipotizza anche un fantastico meeting dell’azienda multinazionale sotto le cento torri, strano che scelgano una città dove la loro succursale ha chiuso i battenti poco dopo aver aperto…ovviamente si parla di super guadagni super ritorno economico e turistico. E allora dai dai dai col clown dai capelli rossi!!!

Con imbarazzo vi riporto l’articolo del Resto del Carlino:

Dopo le olive,bibite ascolane da Mc Donald’s

Si tratta di un’indiscrezione che trapela per quello che sarebbe già stato un primo contatto tra la multinazionale e l’azienda che opera sul territorio

Ascoli Piceno, 17 settembre 2010 – L’occhio lungo di Mc Donald’s arriva alle eccellenze del territorio piceno e, Mc oliva a parte, ora spunta anche un’altra ipotesi, Leggi il resto dell’articolo

Evvai con la mattanza dei randagi!

Le nostre preoccupazioni di qualche articolo fa erano fondate, a quanto pare gli animali seduti nel parlamento europeo non sono riusciti a fare una direttiva decente sulla vivisezione. Anzi.

Via libera alle sperimentazioni sui randagi (cosi almento liberiamo le strade), deroga sulla vivisezione delle grandi scimmie come lo scimpanzè e molte altre fantastiche sorprese! A quanto pare molti parlamentari sono rimasti delusi, rimarchevole l’intervento della Gardini che secondo l’Unità ha parlato di “qualche preoccupazione” ancora esistente, ma ha complessivamente giudicato il testo un “buon compromesso”. Ma tra chi? Tra randagi e aziende farmaceutiche? o tra randagi e aziende di cosmetici? Qual’è la controparte? Sicuramente ho un idea di chi sia andato a trattare per conto dei cani.

Invito tutti ad adottare animali invece di comprarli, visto quello che rischiano per strada e in canile sicuramente ve ne saranno molto grati.

Riporto l’articolo dal sito dell’unità:

Vivisezione, Ue crudele. Sì ad esperimenti su animali randagi

Il Parlamento europeo ha dato ieri il via libera alla nuova direttiva Ue sulla protezione degli animali utilizzati a fini scientifici. Leggi il resto dell’articolo

Baby fumatore

Il fenomeno youtube sta segnando questi anni, e con esso sono nati “fenomeni” e costumi nuovi. Ricorderanno tutti la ragazza pilota dell’aliscafo per capri, oppure il tormentone “n’calippo e ‘na bira” di quest’estate e potrei andare avanti ancora per ore elencando migliaia di video che hanno fatto dell’idiozia umana la loro unica qualità. Eppure l’utente spesso si dimostra molto più stupido di chi ha girato il video, affermo questo perchè il successo è decretato dal grado di voyeurismo a cui siamo arrivati oggi. Sommersi dai reality e da programmi in cui l’encefalogramma diventa piatto e bisogna sorbettarsi ore di pura immondizia, siamo diventati dei pessimi “spettatori”. Siamo pronti a guardare tutto: una signora che butta un gatto nella spazzatura o una ragazza che getta cuccioli di cane in un lago. Il tutto per provare emozioni che forse non riusciamo a trovare fuori dallo schermo, o per sentirci vicini ad un problema o ad una situazione che magari è sempre esistita, ma adesso diventa “real” ( —>”reality”) perchè viene ripresa da una videocamera e messa a disposizione di tutti. Le nostre esperienze sono sempre più virtuali e diventano il centro delle discussioni con i nostri amici (provare per credere). Passa tutto attraverso uno schermo,  dal tubo catodico agli LCD ma la solfa è sempre quella. Per questo mi ritrovo a riportare questa notizia che trovo inutile quanto emblematica del discorso fatto finora, stranamente presa dal sito di libero.it.

Siamo circondati da fenomeni da baraccone, armi di distrazione di massa.

da Lbero news:

Molti ricorderanno la storia incredibile del bambino indonesiano che a soli due anni è già un fumatore compulsivo, Leggi il resto dell’articolo

La direttiva europea sulla vivisezione

Apprendiamo e vi riportiamo di seguito quella che rischia di essere la nuova “porcata europea”: si continua con la vivisezione e altre crudeltà nonostante siano oramai obsolete, sorpassate e truci. Cosa non si fa per gli interessi economici…

Ho inserito qui a lato la foto che mi sembrava più “leggera”, anche se il tema non lo è affatto. Basta cercare “vivisezione” su google immagini per rimanere nauseati dalla violenza di questa oscenità.

Dal sito della LEAL:

Ai primi di settembre, il Parlamento Europeo voterà la nuova Direttiva sulla protezione degli animali utilizzati a fini scientifici. È una legge a misura di vivisettore, che NON OBBLIGA a utilizzare i metodi sostitutivi ai test con gli animali neppure laddove esistono.

In compenso essa permette di:

– sperimentare su gatti e cani randagi

– riutilizzare lo stesso animale più volte anche se ha già provato intenso dolore e angoscia Leggi il resto dell’articolo

Nonno nonno mangia la carne ca ti fa bene!

Da “il fatto quotidiano”:

La carne artificiale sarà il cibo del futuro?

Nel 1980 il mondo ne consumava 45 milioni di tonnellate, nel 2002 almeno il triplo, e la tendenza è in crescita costante. Stiamo parlando della carne, preziosa fonte di proteine, sempre più richiesta tanto dai paesi industrializzati che da quelli in via di sviluppo. Il dilemma è come garantire la presenza di un elemento tanto importante per la nostra alimentazione senza per questo dilapidare le risorse ambientali necessarie a produrlo.

Il professor Philip Thornton dell’università di Edimburgo, sembra aver scoperto l’uovo di Colombo. In un articolo che sta facendo discutere, pubblicato lunedì scorso all’interno di uno studio sul cibo presentato dalla Royal Society, Thornton segnala lo sviluppo delle ricerche per la messa a punto di carne prodotta in modo esclusivamente artificiale. In questa prospettiva lo scienziato ripone ben più fiducia che nel pur avveniristico uso delle nanotecnologie, Leggi il resto dell’articolo

La terra e’ padrona!!!

Ogni giorno i telegiornali ci forniscono immagini catastrofiche da ogni parte della terra. e’ divenuta un abitudine,ci sembra di guardare il trailer di un film , ma questa  purtroppo  è realtà!!!

E cosi,’ davanti ad un bel piatto di maccheroni fumanti, non aspettiamo altro che arrivi la rubrica rosa, quella che ci racconta dei vip e ci fa vedere “du belle chiappe al vento”, speranzosi che altri (chissa’ chi!?) risolveranno i problemi del mondo.

Ne siete cosi’ sicuri???

Dal blog di Beppe Grillo:

Nel 2010 il Pianeta Terra ha fatto sentire la sua voce. Si merita la copertina del TIME come personaggio dell’anno. E’ una voce che grida nel deserto dei media che citano catastrofi bibliche come fatti di cronaca, un piccolo spazio tra le vicende della nostra corte dei miracoli, tra un Bocchino e un Bondi. La voce della Terra, mai così potente e frequente, Leggi il resto dell’articolo