Il postino e i comuni virtuosi

  Domenica scorsa Report ha dedicato un intero servizio ad un postino. Direte voi “embè?”

Ci piace questo postino perchè è riuscito a trasformare, insieme ai suoi concittadini, una realtà apparentemente stagnante in un esempio di gestione virtuosa dei rifiuti (e non solo). Il postino si chiama Ezio Orzes e oggi è assessore all’ambiente del comune di Ponte nelle Alpi, ha un blog…e sicuramente sa il fatto suo!

Quando si parla di raccolta differenziata porta a porta troppo spesso si viene additati come utopisti, sognatori…il sopracitato postino ci fa capire che non è così: a Ponte nelle Alpi sono crollati tutti i luoghi comuni (“la gente non è ancora  pronta…”, “non avremo mai risultati seri”, ” è uno sforzo vano) e in meno di un anno si è arrivati a differenziare l’80% dei rifiuti.

Mi chiedo, e chiedo alla nostra fresca amministrazione comunale: perchè non possiamo partire anche noi con un progetto del genere?

Probabilmente mi si risponderà con uno dei luoghi comuni di cui sopra, o forse non se ne sente il bisogno perchè:

1- bisogna arrivare a livello “napoli” per accorgersi del problema rifiuti.

2- le discariche sono lontane dal nostro territorio, quindi non le vedo.

3- non ho tempo e soldi da perdere dietro queste caz…

Il problema rifiuti esiste e riguarda tutti, nessuno escluso. Tutti noi li produciamo e se continuiamo cosi il futuro non sarà certo roseo. Continuare a nascondere i rifiuti nelle discariche non elimina il problema, il riciclo lo fa e perdipiù crea anche lavoro e risparmio (come abbiamo visto nel video). Si è votato da poco e come abbiamo visto non è stato un trionfo, credo perciò  che iniziative come questa possano essere prese anche come un opportunità per far crescere la popolarità della nostra classe dirigente.

Inoltre voglio segnalarvi che esistono realtà come “l’associazione dei comuni virtuosi” e il “premio nazionale dei comuni a 5 stelle” che premiano e danno voce ai comuni e alle amministrazioni che si distinguono per una gestione sostenibile ed ecologica del proprio territorio. Perchè non provare a crearsi una reputazione anche in questo senso? In fondo il turismo ormai inizia a far caso anche a queste cose e sicuramente la visibilità a livello nazionale sarebbe maggiore.

Sarebbe bello vivere in un comune che si distingue per le iniziative di riciclo, ecosostenibilità, bioedilizia, mensa biologica e via dicendo…invece viviamo in una terra dove i disastri cementizi sono sotto gli occhi di tutti e  dove le terme sono diventate il capro espiatorio di tutti i nostri mali. Le opportunità sono anche altrove!

Noi ci teniamo a sottoporre alla vostra attenzione queste realtà, sperando che qualcuno ne faccia tesoro e perchè no…che un postino Ezio Orzes sia nascosto tra di noi!

Annunci

One Response to Il postino e i comuni virtuosi

  1. vedendo il filmato mi viene da dire:
    non un ingegnere nucleare
    non un grande imprenditore,
    ma un semplice postino……………..CON I COGLIONI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: