Controllo delle acque…

Riportiamo questa interessante notizia del corriere adriatico:

Lo scopo è il completo recupero dell’antico impianto termale

Acquasanta, parte il monitoraggio di tutto il sistema idrogeologico

La giunta regionale delle Marche ha approvato lo schema di convenzione predisposto dall’amministrazione comunale di Acquasanta per l’attività di monitoraggio del sistema idrogeologico acquasantano, passo importante verso il completo recupero dell’antico impianto termale che ospita la grotta natatoria e quella sudatoria. Un passo importante dopo che sia la Forestale che l’Arpam hanno manifestato il loro assenso a sottoscrivere la convenzione e che consentirà di avviare le operazioni di monitoraggio e di prelevamento dei campioni di acqua necessarie per verificare l’eventuale stato d’inquinamento delle stesse. Secondo lo schema della convenzione che dovrebbe essere firmata nelle prossime settimane, anche perché si attende un cenno di riscontro da parte dell’amministrazione provinciale di Ascoli e dal presidente Piero Celani che, invece, sino ad oggi non c’è stato, lo studio prevede due fasi, ciascuna della durata di almeno due mesi anche se i tempi sono suscettibili di modificazione in corso d’opera. In un primo momento si provvederà al monitoraggio delle acque sulfuree sorgive, delle acque superficiali e delle acque sotterranee mentre la seconda fase prevede il monitoraggio e l’analisi delle acque all’interno delle grotte. Grotte che al momento sono ancora sotto sequesto da parte dell’autorità giudiziaria a seguito del provvedimento del nucleo navale della Guardia di finanza che rilevò all’interno rifiuti inquinanti. I lavori di bonifica sono stati eseguiti e con ogni probabilità a giorni potrebbe arrivare il dissequestro. A quanto si è appreso, sembrerebbe che il ritardo sia dovuto dalla volontà della Regione Marche che prima di rientrare in possesso della struttura intende eseguire i lavori di messa in sicurezza degli accessi alle grotte. Nel frattempo il sindaco di Acquasanta, Barbara Capriotti, sta pensando di organizzare un incontro pubblico per mettere al corrente i cittadini acquasantani e quanti interessati all’argomento, nel corso del quale verrebbero illustrati cosa è stato fatto fino ad ora e gli obiettivi che dovranno essere raggiunti nei prossimi mesi. Intanto, però, si attende l’esito del ricorso pendente al Consiglio di Stato e la conseguente pubblicazione della sentenza che scriverà la parola fine su un lunga e complessa battaglia giudiziaria.

lu.mi.,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: