Quello scatolo impolverato – ma che sa di nuovo…

World Wide Web quanto ci fai penare! Mentre la fibra ottica fascia le maggiori città italiane e i dati viaggiano a velocità sempre superiore, l’acquasantano si appresta all’attracco della tanto agognata ADSL. Sarà per l’anno prossimo, sarà il 2012…noi tutti abbiamo visto gli scavi e aspettiamo fiduciosi.

A questo punto però bisogna esaminare i contenuti, ed il momento è propizio dato l’aggiornamento del nostro sito comunale dalla data del primo settembre scorso. In realtà non è cambiato molto si è fatto un restyling più grafico che di contenuti.

Alcune cose proprio non funzionano:

– viene ancora utilizzata la foto in bianco e nero della vecchia piscina (trae in inganno ed è controproducente puntare ancora su quello visto che versa in stato di totale abbandono e degrado),

– cliccando sulla foto della sezione turismo si inciampa “casualmente” nella pagina dedicata a Castel di Luco, rinominato da noi simpaticamente “PREZZEMOLINO”. Non abbiamo voglia di polemizzare ma…è possibile che ogni qualvolta si parla di turismo ad Acquasanta esca fuori solo e soltanto il prezzemolino? è importantissimo architettonicamente e storicamente, questo è indubbio, ma rimane comunque una struttura che principalmente punta sulle attività commerciali (albergo e ristorante) piuttosto che su quelle didattico culturali (vedi il sito). Perchè non dare maggior risalto anche alle mille altre bellezze del territorio come il monastero di Valledacqua, il mulino sotto Forcella o quello di Piedicava, la Fortezza di Montecalvo, le chiese e tutti i nostri paesini ricchi di storia e di tradizioni?

– anche in questa versione del sito ci dispiace constatare ancora una volta che le delibere non sono più consultabili.

Aggiungiamo una nota di colore: siamo stati citati come fonte del testo riguardante il complesso bandistico (o bandieristico come indica la barra del browser) e siamo stati investiti della carica di “BLOG DI ACQUASANTA”. è ufficiale… 🙂

Abbiamo poi paragonato il nuovo sito acquasantano a quello dei nostri vicini di casa: arquata.com è una versione più commerciale e per turisti, con aggiornamenti, video, rubriche e soprattutto vetrine per le attività  locali. In conclusione ci piacerebbe vedere una iniziativa simile anche per il nostro comune ossia un discorso distaccato dal sito amministrativo (che deve esserci e deve essere trasparente) e volto a promuovere il territorio e le iniziative.

Quello che ci dispiace è che gran parte di noi non è sensibile all’argomento, dovremmo prendere esempio dai cittadini  ascolani, i quali alcune settimane fa’ si sono fatti sentire perche’ avevano problemi simili : le pagine non vengono aggiornate,sito Internet lumaca Protesta la minoranza,le pagine delle liquidazioni  sono solo elencate ma non possono essere aperte e consultate, cosi’ titolavano i giornali, mentre da noi…il nulla…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: