Dal 1° luglio nuove tariffe biorarie per l’energia elettrica.

Per chi sbadatamente non se ne fosse accorto, il 1°luglio e’ entrata in vigore la tariffa bioraria per la distribuzione elettrica. Nonostante qualche lamentio proveniente per la maggior parte da condomini, i quali  ravvisano la possibilita’ di rumori fastidiosi nelle ore notturne dovute agli elettrodomestici in funzione, tutto sommato sembra essere un ottima iniziativa che sensibilizza ed avvicina la popolazione al problema dei consumi energetici; la tariffa bioraria cerchera’  di distribuire un omogeneo consumo di elettricita’ per tutta la durata della giornata evitando sovraccarichi in determinate ore diurne e  permettendo al  consumatore un risparmio in boletta.

Dal sito http://www.qualetariffa.it  possiamo ricavare ulteriori informazioni utili :

L’Autorità rinvia al 1° luglio 2010 l’introduzione obbligatoria delle tariffe biorarie per tutti i clienti domestici, cioè le famiglie, che non hanno ancora scelto un fornitore nelmercato libero e che sono dotati di un contatore elettrico riprogrammato. Le tariffe biorarie, che prevedono prezzi differenziati secondo i diversi momenti orari, verranno introdotte progressivamente per permettere ai clienti del mercato regolato di capire le novità e i vantaggi apportati dalle tariffe biorarie. Le tariffe biorarie verranno applicate solo dopo sei mesi di avvisi allegati nella bolletta dai propri distributori-fornitori.

Secondo l’Autorità, un corretto utilizzo delle tariffe biorarie, cioè distribuendo i consumi nei momenti meno costosi, può aiutare il consumatore a risparmiare in bolletta: le tariffe biorarie prevedono una fascia più costosa giornaliera, dalle 8 del mattino alle 19 dal lunedì al venerdì e una fascia più economica notturna, dalle ore 19 alle ore 8 e durante l’intero fine settimana e festivi.

Nel comunicato dell’Autorità si legge che nei primi 18 mesi verrà assicurata “una adeguata gradualità nell’applicazione dei nuovi prezzi biorari. A regime la differenza, fra prezzi più o meno vantaggiosi, sarà invece direttamente proporzionale al prezzo dell’energia elettrica all’ingrosso nelle diverse ore.“

Ma soprattutto è interessante sapere che “l’Autorità ha proposto che vengano allentati alcuni vincoli di potenza che talvolta fanno “scattare” il contatore quando si utilizzano più elettrodomestici contemporaneamente.”

Tutti quei clienti che hanno già scelto un fornitore nel mercato libero non dovranno preoccuparsi di questa novità, ma saranno altrettanto liberi di scegliere un’offertabioraria proposta nel mercato libero.

Molti sono i fornitori che già propongono l’opzione bioraria, si pensi a nomi come Enel, Edison, Life Gate, Italcogim Energie, AB Energie, Hera Comm.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: