Questa volta “arrendra a nu’! ” l’iva sui rifiuti…

A quanto sembra, mezza Italia si sta mobilitando per il recupero dell’iva sulla tassa dello smaltimento rifiuti, cogliamo l’occasione per informare che e’ possibile fare una richiesta di rimborso: bisogna verificare se nell’ultima bolletta (e nelle precedenti) sia stata applicata l’IVA al 10%, poi contattare il codacons al link riportato nell’articolo di seguito; in cambio di una iscrizione biennale all’associazione avrete appoggio legale gratuito per riavere i soldi indietro (per un massimo di dieci anni di arretrato).

Vi riportiamo un articolo dal sito : consumatori.myblog.it

Sono già migliaia i cittadini che in tutta Italia hanno aderito all’azione legale avviata dal Codacons per ottenere la restituzione dell’Iva pagata sulla tassa per lo smaltimento rifiuti.

La Corte di Cassazione – ricorda l’associazione – in linea con l’orientamento comunitario, ha infatti stabilito che il corrispettivo che i cittadini devono pagare per la raccolta e smaltimento dei rifiuti è una tassa e non una tariffa.

Se fosse una tariffa – spiega il Codacons – l’Iva sarebbe applicabile, ma essendo una tassa questo non è legittimo. Ora questi soldi possono essere recuperati, seguendo le istruzioni riportate sul sito www.codacons.it

Sempre in tema di rifiuti  arriva la notizia della presentazione di un disegno di legge sulla raccolta differenziata, presentato dal Senatore Luigi RAMPONI (PdL), relativo a “Sanzioni per il mancato rispetto della normativa sulla raccolta e smaltimento rifiuti“.
Una proposta di legge importante, perchè si pone come finalità quella di imporre ai Comuni un reale impegno nella realizzazione degli obiettivi minimi di raccolta differenziata, sancendo il diritto dell’utente a non pagare un servizio che non venga svolto in linea con gli standard qualitativi previsti dalla legge.
A tale scopo l’articolo 1 del disegno di legge prevede che il Comune che non abbia conseguito gli obiettivi minimi previsti per legge non potrà richiedere ai propri utenti il pagamento della tariffa di igiene ambientale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: