Banane volanti, cocomeri con le orecchie e fagioli con i rasta.

Scherzo…no.

L’alterazione genetica delle colture, al fine di aumentarne alcune specifiche caratteristiche, attrae ed affascina le multinazionali del settore agroalimentare. Gli ingegneri genetici sono delle figure che, al pari di dio (per chi ci crede), decidono le caratteristiche di un determinato elemento modificandone direttamente il patrimonio genetico. Tutto questo ovviamente non ha il fine di rendere una mela migliore, ma ha, come tutti possono dedurre, il fine di renderla più vendibile anche a costo di “piccole” controindicazioni dovute alle alterazioni non naturali del frutto. Partendo da questo concetto base capiamo che non si sta parlando di progresso, ne di tecnologia al servizio dell’umanità, ne di altre boiate simili…si parla come sempre di soldi, di profitti e di interessi. I prodotti che ci sono in natura sono perfetti cosi come sono, la mela dura qualche giorno nel nostro cestello dopo di che inizia a rovinarsi: è il naturale decorso delle cose e ci sarà un perchè. Un futuro fatto di mele che durano 7 mesi nel nostro cestello senza fare una piega, non sarà un futuro migliore. Le specie hanno impiegato migliaia di anni per ottenere il loro codice genetico (evoluzione), non sarà certo un pool di pirla laureati a dover cambiare il loro decorso evolutivo.

Ma cerchiamo di capire meglio cosa è successo, riporto dal sito del corriere della sera (2.3.2010):

MILANO – È la fine di un embargo durato anni. La Commissione europea ha deciso l’autorizzazione alla coltivazione della patata geneticamente modificata Amflora, prodotta dalla multinazionale Basf. La decisione mette fine all’embargo sulle nuove colture geneticamente modificate, che resisteva nell’Ue dall’ottobre 1998.

CONTROVERSIA – La patata Amflora, modificata in modo da avere un maggior contenuto di amido, è stata a lungo al centro di una controversia […] che riguardava la presenza nell’organismo geneticamente modificato (ogm) di un gene «marker» che conferisce resistenza a un antibiotico importante per la salute umana. L’Efsa ha dato il suo via libera nonostante il fatto che la direttiva Ue 2001/18, relativa al rilascio deliberato di ogm nell’ambiente, proibisca espressamente l’autorizzazione agli Ogm contenenti geni di resistenza ad antibiotici importanti per la salute umana. A più riprese, negli anni scorsi, la Commissione aveva cercato di ottenere il sostegno degli Stati membri nel comitato di regolamentazione degli ogm e in Consiglio Ue, senza mai ottenere la maggioranza richiesta per l’autorizzazione alla coltura. Le norme Ue, tuttavia, danno all’esecutivo comunitario il potere di assumere da solo la decisione sull’autorizzazione, se non si esprime contro almeno la maggioranza qualificata degli Stati membri. Dopo che il precedente commissario all’Ambiente, Staros Dimas, aveva bloccato la proposta, il suo successore, il maltese John Dalli, ha creduto bene di marcare con questa decisione il suo primo atto pubblico. Oltre alla patata Amflora, sono state approvate anche altri tre nuove varietà di mais ogm, tutte destinate all’importazione e la commercializzazione per l’alimentazione degli animali.

Megalomania del genere umano che pretende di sostituirsi al Supremo? L’uomo si sostituisce a Dio?

La chiesa approva l’UE. “se servono per combattere la fame nel mondo”…ahahahahahhaha…scusate ma la risata serve a spiegare il mio punto di vista, non commenterò oltremodo. Trasversalmente in Italia tutti, e dico tutti, gli schieramenti politici si trovano in posizioni critiche riguardo questa decisione, dai Verdi al PDL passando per il PD, tutti sembrano mettere in discussione la “novità comunitaria”.

Vada come vada, rimane la preoccupazione per la resistenza a quell’antibiotico e soprattutto per come si occupano della nostra salute in quel di Bruxelles…profitto 10 – essere umano 0.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: