Inceneritore a biomasse,caso politico…

Dopo l’articolo del Correire Adriatico che parlava della centrale a biomasse di Relluce, sembra essersi alzato l’ennesimo polverone…il sindaco di Appignano e’ rimasta esterefatta apprendendo dai giornali la notizia ed ha subito esposto il suo dissenso,naturalmente non sono mancate le repliche da parte dell’aministrazione ascolana e nello specifico da parte dell’assessore all’ambiente Claudio Travanti, il quale afferma che tutto cio’ sia un mossa politica e ci tiene a precisare che la piccola centrale non e’ inquinante. Noi naturalmente, godendo dei vantaggi di non rappresentare  nessun colore politico rimaniamo fermi del nostro pensiero anti-biomassa. Travianti dall’articolo sembra che ne faccia un caso politico prima che ambientale; ci piacerebbe quindi  sapere dove verranno presi gli approvigionamenti per la centrale, come verra’ gestita e soprattutto perche’ molti scenziati, medici e cittadini di tutta Italia reputano queste centrali inquinanti e nocive per la salute. Solito allarmismo/disfattismo???

Riportiamo dal Corriere Adriatico:

Duro attacco del sindaco Agostini a Castelli per la centrale a biomasse a Relluce

“Appignano non è la pattumiera di Ascoli”

Appignano “Apprendo esterrefatta dai giornali che a Relluce sorgerà una centrale a biomasse ai confini del territorio di Appignano, e precisamente a pochi metri dalle case degli appignanesi e a molti chilometri da quelle degli ascolani . Si tratta della stessa centrale, precedentemente prevista a Campolungo che oggi viene dirottata da queste parti perché osteggiata dai cittadini ascolani”. Lo scrive il sindaco di Appignano del Tronto Maria Nazzarena Agostini “Sorprende che a me, sindaco di Appignano, non viene chiesto, spiegato e detto nulla, che in nessun modo è stata coinvolta questa amministrazione. Forse il sindaco di Ascoli non ha avuto tempo di comunicarcelo, eppure mi risulta che sia stato molto presente in questo paese negli ultimi tempi, in compagnia di illustri politici ascolani, e non certo per illustrare alla sottoscritta e alla cittadinanza le intenzioni sulla discarica. Sembra invece che i vertici ascolani si stiano prodigando molto per imbastire una lista elettorale che dovrebbe sfidarmi alle prossime elezioni amministrative. Ferme restando la libertà e la legittimità di ciascuno di poter fare tutte le liste che vuole, non può non venirmi il dubbio che, per continuare a a fare di questo paese la “pattumiera” di Ascoli, un’amministrazione “amica” faccia di certo più comodo”.

“Del resto ai comportamenti poco rispettosi dei nostri vicini amministratori – conclude la nota del sindaco di Appignano – siamo abituati da anni, ma sono meravigliata ed amareggiata per quegli appignanesi che amano così poco il loro paese da non avere riserve nel volerlo affidare ai politici ascolani. Per fortuna le elezioni non ci sono ancora state e la storia è ancora tutta da scrivere. Alla centrale a biomasse che, non oso pensare cosa potrebbe bruciare senza un attento controllo, ci opporremo con le forze ed i mezzi che abbiamo, confidando comunque nel sostegno di quei numerosi cittadini che amano ancora il proprio paese”.

“La centrale è sicura”

Travanti replica al sindaco Agostini: “Sta solo creando allarmismo”

Ascoli Le parole del sindaco di Appignano del Tronto, Maria Nazzarena Agostini, sembrano non aver turbato il sonno dell’assessore all’ambiente del Comune di Ascoli, Claudio Travanti. Il primo cittadino appignanese, intatti, intervenendo sul progetto di realizzare una centrale a biomasse nei pressi della discarica di Relluce, aveva affermato: “Sorprende che a me, sindaco di Appignano, non viene chiesto, spiegato e detto nulla, che in nessun modo è stata coinvolta questa Amministrazione. L’impianto sorgerebbe infatti ai confini del territorio di Appignano, e precisamente a pochi metri dalle case degli appignanesi e a molti chilometri da quelle degli ascolani”.

Travanti replica duramente: “Noto favorevolmente che dopo un lungo periodo di letargo, il sindaco di Appignano Nazzarena Agostini si è svegliata. Dell’idea di spostare la centrale a biomasse da Campolungo alla discarica Relluce, dove ci sono altri impianti per il trattamento dei rifiuti, se ne parla ormai da qualche mese. Mi chiedo come mai il sindaco si ricordi solo adesso di intervenire, quando manca circa un mese alle elezioni regionali e per il rinnovo dell’Amministrazione comunale di Appignano. Vuole scuotere la cittadinanza forse perché così pensa di ottenere dei consensi? Mi è parso un intervento strumentale”.

L’assessore all’ambiente di Ascoli rincara la dose: “Il sindaco Agostini fa solo dell’allarmismo e della disinformazione a discapito dei suoi stessi concittadini. Piuttosto dica come stanno realmente le cose. Questa centrale a biomasse, che tra l’altro è piccolina, è stata fortemente voluta dalla politica di centrosinistra della Regione Marche ed in particolare dall’assessore all’ambiente Marco Amagliani, che è di Rifondazione comunista e cioè della parte politica cui appartiene anche il sindaco di Appignano. Perché il sindaco Agostini non va a lamentarsi con l’assessore regionale all’ambiente? Noi abbiamo soltanto dato seguito a quanto ha stabilito la regione perché come Amministrazione comunale di Ascoli siamo pronti a seguire la strada dell’utilizzo di centrali a biomasse. L’Arengo è per la politica del risparmio energetico e questo tipo di impianto, tra l’altro, non è inquinante. Se il sindaco Agostini si professa contraria alla costruzione della centrale dica altrettanto chiaramente che è contro le politiche energetiche della Regione Marche”.

pierfrancesco simoni


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: