Filiera dei monti della laga

Testo tratto dal Corriere Adriatico:

Si lavora alla filiera dei monti della Laga.

Acquasanta L’Assessorato provinciale all’Agricoltura e l’associazione dei produttori e trasformatori delle castagne e marroni dei Monti della Laga e Monti Sibillini hanno avviato una serie di azioni e progettualità per costituire una vera e propria filiera dei due prodotti tipici. L’obiettivo è riconoscere alla produzione della castagna e del marrone, anche mediante l’ottenimento della Dop, il grande ruolo nell’economia di montagna, nella tutela della biodiversità e nella conservazione di un patrimonio culturale inestimabile. In tale prospettiva l’Assessore all’Agricoltura e Parchi Giuseppe Mariani ha incontrato gli amministratori comunali di Acquasanta Terme e Arquata ed i rappresentanti dei castanicoltori. Si è posta in evidenza la necessità di richiedere alla Regione informazioni riguardo l’ammissibilità dei castagneti da frutto al finanziamento comunitario per l’indennità di superficie riconoscendo all’uso multifunzionale dei boschi una funzione di difesa del suolo dall’erosione e il dissesto idrogeologico. Si è anche parlato del problema della proliferazione degli animali selvatici come i cinghiali che, soprattutto nelle aree montane, rappresentano un grave problema per le persone e le produzioni. Si è così convenuto di intraprendere tutte le azioni necessarie all’ottenimento di autorizzazioni che assegnino alle squadre un aumento del numero degli abbattimenti e ad intervenire a protezione della colture agricole aziendali mediante la forma di controllo faunistico definito “autodifesa”. Inoltre, un gruppo di castanicoltori del Piceno hanno potuto visitare e conoscere da vicino la realtà della filiera del Castagno in Garfagnana nella provincia di Lucca. Il gruppo è stato accompagnato dall’Assessore Mariani.

Il blog trattava questo tema in una discussione il 27/10/08 :“…Forse lei non sa’ che i nostri marroni sono da molti dichiarati i migliori d’Italia,siamo il comune dove avviene la maggior raccolta di tutte le Marche e nonostante questo, non esiste una denominazione D.O.C o D.O.P , che oggi giorno ce l’hanno anche “li cute de trunde”!!!sono d’accordo con lei quando dice che e’ ora di cambiare,ma allora fino ad adesso cosa abbiamo fatto? …”

Riporto questa discussione e mi rivolgo a  tutte quelle persone che ancora oggi screditano questo blog. Questa, come altre, è l’ennesima riprova dell’impegno del blog a trattare argomenti riguardanti il nostro territorio; cerchiamo di attirarel’attenzione degli organi competenti sperando cosi’ in un rilancio acquasantano e montano.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: