STOP alle barriere architettoniche

disabil

il 6 Settembre Acquasolfa rispondeva cosi’ ad un’ accesa discussione con l’assessore Amici :” …e se sono un disabile come salgo le scale?mi fa passare per il corso?o mi tira su’ per finestra?io le ripeto vogliamo un rendiconto PUBBLICO e metta su you tube i consigli comunali li guardero’ da casa. e gia’ che ci siete fate un piano per l’abbattimento delle barriere architettoniche“.Da tempo c’eravamo preposti di affrontare questo grandissimo problema,le barriere architettoniche.Nel nostro comune ed in particolare nel nostro capoluogo non e’ stato previsto un piano per l’abbattimento delle barriere archittettoniche,si e’ preferito “l’arredo urbano”, le nuove piazze e sculture varie ed invece abbiamo trascurato la manutenzione di marciapiedi,attualmente in condizioni disastrose e senza annesso scivolo per i disabili,non si e’ pensato ad  installare un montascale automatico per gli anziani e disabili nel municipio… Ma che volete?! nella campagna elettorale era specificato solo l’arredo urbano,per fortuna  ci hanno preceduto,altrimenti qualcuno poteva pensare che questo era l’ennesimo “attacco” all’amministrazione.

tratto da: picusonline.it 15/10/09

Lo denuncia il segretario Uil Pensionati Francesco Fabiani Il Comune di Acquasanta ‘off limits’ per disabili e anziani «La sede municipale sprovvista di struttura quale un ascensore, o un monta carrozzina»

Ascoli – «E’ incomprensibile che al giorno d’oggi vi sia una città, peraltro con vocazione turistica, che non consenta in alcun modo l’accesso dei disabili e degli anziani alla sede comunale».
Il segretario della Uil Pensionati, Francesco Fabiani, tuona contro il Comune Acquasanta Terme, cittadina a pochi chilometri da Ascoli Piceno.

«E ancora più incomprensibile il fatto che gli uffici più frequentati, quali i servizi sociali e fiscali siano collocati ai piani superiori della struttura rendendo difficile o impossibile accesso al disabile o anziano con difficoltà motoria – prosegue Fabiani – Ci risulta infatti che la sede municipale sia sprovvista di struttura adeguata quale un ascensore, o un monta carrozzina per favorire l’accesso e quindi l’utilizzo dei servizi comunali da parte dei suddetti utenti».

Secondo Fabiani poi «analoga difficoltà risulta per i servizi igienici che sono chiusi ed a uso esclusivo dei dipendenti».
«La città di Acquasanta Terme – conclude il segretario UilP – non dà sicuramente l’esempio di città sensibile al disagio del disabile e dell’anziano».

27 Responses to STOP alle barriere architettoniche

  1. roberto says:

    Il signor Fabiani parla di una città insensibile al disagiodei disabili.Giusto non c’è parola piu’ vera.Ma che cosa ci dobbiamo aspettare dai politici in genere.Partono tutti alla carica,promettono,dicono tante ma poi tante cazzate.Per i disabili che devono salire in Comune si parla di un elicottero che si alza in volo dopo aver suonato il campanello posto sul muro vicino all’ingresso del comune stesso e che arriva sul posto in breve tempo per issare con una cima le persone fino agli uffici.Altri hanno proposto una catapulta che mira direttamente nella finestra degli uffici con atterraggio su materassi.Ma questa specie di carnevalata quando finisce.Quando avremo(se ci sono)dei personaggi per risollevare FINALMENTE dopo piu’di cinquant’anni questo che poteva essere un PAESE MERAVIGLIOSO?Se ci fossestata la possibilita’di usare una bacchetta magica per riportare questo paese all’inizio degli anni sessanta,la cementificazione dei cervelli non sarebbe avvenuta con persone di diversa cultura scientifica ,artistica e sociale.Io peronalmente RIVOGLIO il mio PAESE con le bellezze dell’epoca ristrutturate a regola e non questo ammasso di OPUS CEMENTITIUM che mi fa vergognare.Per le barriere architettoniche datevi da fare mettetevi nei panni di chi ha tanti problemi .

  2. maria says:

    Penso che prima o poi sarai accontentato. Forse un montascale Ti lamenti di Prezzacemento. Oltre a molte opere pubbliche ha realizzato molte opere private (anni bui 70-80-90):Palazzo Tigre e a seguire Tre Lanterne,Il Passo, Casa Gandini ecc…forse non è solo gli amministratori che dobbiamo cambiare.Il paesaggio è Patrimonio dell’Umanità Noi Acquasantani le barriere le abbiamo nel cervello, non tutti per fortuna

  3. roberto says:

    fa piacere sapere che ci sono tante persone e credo siano tante che non hanno barriere nel cervello,tu mi sembri proprio una persona col cervello sbloccato come me.Pero’ti sei dimenticata del Megafantasticobunkerantiradiazioni cesio plutonio che ha scavato per lungo e per largo la montagna di San VITO,che vista dall’alto da un tocco di classe agli inutili boschetti di querce e quella insignificante chiesetta poco distante.L’opera commissionata dal signor P70 ,disegnata in una notte di plenilunio da qualcuno in preda a delirio e pietosamente approvata dalla Regine Marche e dalla meravigliosa Commissione edilizia-nucleare dell’epoca,è l’esempio tipico del degrado,della mancanza totale di gusto e fantasia che mo,svetta imponente a simbolo della bruttura.Poi è dificile montare un montascale per i disabili.No komment

  4. maria says:

    Certamente meglio un’ascensore

  5. maria says:

    Attenti a quei due. P70 e Prezzacemento è da qualche mese che girano per Acquasanta

  6. roberto says:

    Be’sono legati da profonda amicizia dopo la costruzione del Megaantiaatomik bunker con vista sul bosco,come la valle dei templi(pardon degli SCEMPI).Qui da noi si dice”li ieme trevenne tutt nu”,mettiamoci pure la fantastica coppia Orsini -Calvelli col progetto fumo di Londra antitafani ,stiamo proprio conciati per le feste.Vedevo proprio oggi Montelparo su Rai 3 paesino del fermano che ha dei borghi e delle strade medievali cosi’ben conservate che ti viene voglia di passeggiarci,nonche’ un fantastico Museo della civilta’contadina che bisogna assolutamente vedere.Ma qui da noi ,per caso,le esalazioni solfuree nonè che bruciano i neuroni del cervello,mi sta venendo questo terribile sospetto.

  7. roberto says:

    Scusate stiamo forse uscendo dal tema delle barriere architettoniche,ma c’èpoco da dire su quel tema, bisogna solo VERGOGNARSI che in tanti anni le varie Amministrazioni ,capaci di stravolgere completamente la fisionomia di un centro storico con vincoli paesaggistici,non siano state capaci di risolvere con spese non fallimentari,il problema di molte barriere per i disabili. A proposito un sentito ringraziamento al Comune e Pro Loco che dopo20 giorni dalla Festa extracomunitaria d’Autunno hanno tolto i secchi ornamenti arborei dai discendenti del paese.Grazie di cuore.

  8. maria says:

    Roberto, anch’io ho visto gli operai del comune togliere i rami della festa d’autunno.Operai del Comune e Luigi Alluzi e gli altri dov’erano? Se noi del blog oltre a proporre soluzioni ci diamo anche da fare fisicamente qualcosa si risolve. Altrimenti è come dice Pierluigi:è solo nu chiacchierà

    • de matteis romolo says:

      comunque se gli operai del comune avevano iniziato potevano pure finirlo il lavoro, ma dato che vivono allo stato brado senza che nessuno eserciti un serio controllo sul loro operato sarà sempre cosi.

  9. roberto says:

    vedi Maria,sembra cosi’ facile armarsi di tenaglie e scale a libretto per togliere quei fastidiosi e ormai secchi rami dalle mura del corso.Per la cottura dei cibi per la sagra d’Autunno nessuno vuole responsabilita’ e gatte da pelare,la stessa cosa dovrebbe riguardare le varie operazioni di lavoro con degli attrezzi o su una scala,perche’mettiamo il caso che io o chiunque altro si va a finire per terra sbattendo la testa o altre parti del corpo e si va al pronto soccorso,si va incontro ad una serie di gattone da pelare con denunce e interventi di molti enti quali Ispettorato del lavoro,Carabinieri,ecc.ecc.Quindi con quale assicurazione e autorizzazione si puo’pretendere che i comuni cittadini prendono certe iniziative?Sembra tutto inutile e superfluo ma ci sono norme severe e leggi vedi 626 ,che non si possono scavalcare ne ignorare e quando si sbatte con un infortunio anche se uno fa volontariato,sono cacchi amari.Quindi queste operazioni le devono fare degli enti preposti tipo operai del comune o chi della pro loco ha le relative autorizzazioni.Una nota di merito sempre al grande Luigi che ha una grande volonta’ e voglia di lavorare.

    • maria says:

      Iscriversi alla Proloco costa 10 euro. Facciamolo. Altrimenti dire Bravo Luigi è come prenderlo per il c…..

      • de matteis romolo says:

        se vi riferite a luigi presidente della proloco, bravo serio e onesto,ed e una persona che stimo molto, ma non scordiamoci che se la festa che io ho criticato e che voi avete criticato e stata organizzata da lui (sinceramente mi trovo molto distante dal suo modo di organizzare le feste).

        • acquasolfa says:

          caro Romolo prego lei e gli altri di non dibattere in questo articolo ma bensi’ nell’articolo relativo alla festa d’Autunno,qui si parla di barriere architettoniche.grazie.

    • de matteis romolo says:

      oooooooooooooh……. roberto e mo per levare due rami nascono tutte queste problematiche? allora stiamocene tutti a casa e non facciamo più niente. a proposito ancora ci sono dei rami secchi da togliere.

  10. Ferretti Pierluigi says:

    Ma come cazzo fa’ il comnune a permettere di costruire queste brutture architettoniche rassomiglianti al sui ideatore<???
    Ma io comune mi chiedo: il 100% della poplazione si lamenta di queste schifezze e cosa si fa??
    Minimo minimo si deve incominciare a prendere a calci in culo chi approva questi progetti e chi li realizza e seconda cosa fuori dai coglioni chi ha permesso tutto questo.
    Chi ci comanda e' ora che incomincia a pensare con la testa e non col culo,noi cittadini non vogliamo piu' quel tipo di struttura! E che cazzo facciamo??Continuamo??Ma all'ora oltre che incompetenti anche daun.
    Sti cazz di P-P- fuori dai coglioni insieme alle teste bacate o magnacce.BASTA MAGNA idioti!!!

    • acquasolfa says:

      caro pierluigi capisco la tua foga ma cerca di tenere un linguaggio più appropriato ad una discussione “da blog”…
      Le cose che dici sono verissime e chi ha orecchie per sentire le ascolterà lo stesso.

    • maria says:

      Caro Pierluigi, ti racconto un fatto vero che ti riguarda.Quest’etsate un giorno ero davanti alla proloco e ho sentito La Ferrari discutere con una distinta Signora(l’apparenza a volte inganna) che si lamentava dei negozi di frutta e verdura situati lungo il corso che alla sera non rientravano cassette tutto il resto te lo lascio immaginare. La Ferrari pazientemente ma non troppo l’ascoltata ribaldando più di una volta gli occhi,poi gli ha risposto: Signora lei guarda la paglia negli occhi degli altri e non vede il trave negli occhi del suo compagno?(P70).Dica al suo amico che quando passeggia per il corso con il cavallo deve anche raccogliere gli escrementi che lascia, altrimenti le metta un paio di mutande. Pierluigi, tutti dobiamo fare la nostra parte

      • pierluigi ferretti says:

        Acquasolfa, il mio post sopra con un lingiaggio fuori luogo e’ stato fatto a proposito non per offendere qualcuno personalmente o l’attuale amministrazione ma è stato fatto perchè in futuro non si verifichino piu’ errori simili.
        Vedrai Acquasolfa le orecchie per sentire ci sono ma come sempre
        sentiranno la stessa voce senza aver voglia di cambiare e a quel punto vedrai che un commento provocatorio come ho fatto sopra sara’ del tutto normale,adesso puo’ sembrarti strano perchè ancora tu credi alle favole.
        Maria grazie ma non e’ che mi interessi molto di queste chiachiere,la signora potrebbe aver detto una cosa generale senza puntualizzare su tizio e caio ma effettivamente ha ragione.

        • acquasolfa says:

          Sinceramente speravo solo che tu ritirassi il “daun”, ma sembri non accorgerti di quello che hai scritto. Il down, non daun, è una persona che come sicuramente saprai che soffre di una patologia ben precisa e trovo incomprensibile l’utilizzo di quella parola per offendere. Le provocazioni bisogna anche saperle fare. Spero di aver frainteso io…

  11. IrenA says:

    Ad Ascoli è anche peggio…le barriere architettoniche vengono abbatune nei pressi dei passi carrabili mentre, in prossimità delle strisce pedonali, i marciapiedi sono alti più di venti cm…per non parlare dei pali della luce sugli stessi marciapiedi che impediscono di fatto il passaggio di una carrozzina…io lavoro in una comunità e alcuni ns utenti non deambulano autonomamente e arrivare al centro da porta cappuccina è un viaggio e un rosario…
    ad acquasanta basterebbe veramente poco..un montascale nel palazzo comunale per renderlo accessibile a tutti..

  12. de matteis romolo( podestà) says:

    questa sensibilità nei confronti dei disabili la si deve avere dentro.Come vedete le LEGGI ci sono per abbattere le barriere architettoniche ma è stata interpretata a modo loro

  13. superman says:

    solo il prezzacemento? guardate meglio nasconde altro
    è proprio vero si guarda la pagliuzza e non si vede la trave
    in questo paese c’è chi può tutto chi qualcosa e chi niente
    e i poveri endicappati s’attaccano

  14. romolo de matteis(batman) says:

    oooh superman io ti leggo ma non riesco a comprendere a fondo cosa dici e pensi, se puoi essere più chiaro, magari esprimendo un tuo giudizio su quello che è acquasanta (nel bene e nel male)

  15. Marco Bellini says:

    ATTENZIONE ATTENZIONE STA PARTENDO LA CAMPAGNA ELETTORALE, SALITE PREGO

  16. maria says:

    E’ già tutto pieno. Ventura-Fioravanti- Buonvecchi- Brandimarti- Capriotti- Tocchi e i loro fans hanno occupato tutti i posti. La carovana è pronta per andare al Paese dei Balocchi.Comunque Marco, sono tutti riconoscibili perche hanno le orecchie lunghe e la coda

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: