Per chi ha imparato a leggere…

quotidiano

Per i nostalgici della carta stampata e soprattutto per coloro che ancora sperano nella possibilità di un’informazione pulita e non inquinata abbiamo una buona notizia: dal 23 settembre il parco si arricchirà grazie alla nuova testata “il fatto quotidiano“.
Già dal nome (in onore ad Enzo Biagi) si possono intuire quali sono le intenzioni di questo giornale che vuole distinguersi dal resto dell’informazione nazionale grazie al contributo di firme di un certo calibro come Marco Travaglio, Maurizio Chierici, Furio Colombo e Oliviero Beha. La direzione sarà di Antonio Padellaro (ex direttore dell’Unità) e la testata sarà a quanto pare interamente finanziata dagli introiti delle vendite.
Per avere maggiori informazioni potete andare sul loro sito, dove potete già trovare articoli video e FAQ! Un assaggino per quello che speriamo possa diventare un nuovo punto di riferimento per l’informazione del paese.

14 Responses to Per chi ha imparato a leggere…

  1. Fascio&Martello says:

    Marco Travaglio, Maurizio Chierici, Furio Colombo e Oliviero Beha. Hahahahahahah firme di un certo calibro? hahahahahahaha si delle pistole che hanno al posto delle penne, usate per denigrare, fregare il popolo bue (che li legge e li compera) descolarizzato, costruendo menzogne, ipotizzando fascismi vari, hahahahaha , neanche c onoscono il concetto di Democrazia. Se i una mschera tu, ma da dove vieni?

    • acquasolfa says:

      vede…lei ha un piccolissimo esempio nel nostro blog, nonostante alcuni mi attaccano dicendo che sputo sentenze ecc.nessuno risponde alle nostre domande, e in piu’ nessuno contradice gli sprechi che ci sono perche’? perche e’ verita’,sono cose che vedono tutti!!!l?informazione e’ tutto!!!a detta sua sarei descolarizzato ma almeno seguo e sento il volere del cittadino,lei segue i politicanti…per guidare un paese, un comune , non c’e’ bisogno di bandiere e pd, pdl ecc.. ci vogliono i fatti!!!

  2. Fascio&Martello says:

    “Per i nostalgici della carta stampata e soprattutto per coloro che ancora sperano nella possibilità di un’informazione pulita e non inquinata” -Grandioso! infatti servirà per pulire qualcos’altro, forse le tonnellate di cavolate che scriveranno (per nn dire altro)….ma tu credi negli elfi?

  3. Fascio&Martello says:

    Dimenticavo, vada qui giusto per farla render conto della libertà di stampa? ha non c’è la dittatura….http://www.tocqueville.it/LinkEsterno.aspx?id=2639124

    e impari a leggere , mi raccomando.

  4. acquasolfa says:

    A me hanno insegnato a leggere, e nell’articolo linkato si parla di conflitto d’interesse…non fa ridere?
    ah, e per favore smettiamola di fare i bambini e di denigrare volgarmente qualsiasi cosa viene postata. Grazie fascio!

  5. hem…. e con ciò? Ma io non denigro, è che presume di avere la verità in tasca quando non è cosi. Mi diverte, un l’acquasantanopensiero sulla rete è un qualcosa di unico……..il pensiero che non risolve e critica solo. Hehehehe

    • acquasolfa says:

      da che pulpito!!! la invito a leggere il nostro manifesto, se non approva il nostro operato ed i nostri intenti smetta per favore di commentare su questo post (sta purtroppo sviando la discussione) e scriva ad acquasolfa@libero.it.
      Grazie.

  6. marco bellini says:

    Caro F&M la libertà di stampa in uno stato democratico è semplicemente essenziale. Se poi uno come lei ritiene che i giornalisti sopra citati hanno pistole al posto delle penne è un suo problema. In uno stato democratico la stampa è e deve essere la sentinella della libertà, anche quando scrive cose a lei sgradite e/o attacca il potere…sono li x questo. Nei paesi dittattoriali questo non è permesso e si ha una stampa sempre pro governo. Negli USA non esiste il reato di oltraggio nei confronti dei giornalisti e nessun politico si azzarderebbe ad attaccare la stampa come qualcuno fa da noi. Dal Vietnam,a Nixon, a Clinton la stampa americana è stata la sentinella. Qui da noi si vorrebbe una stampa addomesticata, sempre filo governativa, mai contro e che c…zo di stampa sarebbe. Sarà anche x questo che nella classifica mondiale della libertà di stampa siamo dietro al Gabon

  7. francesco amici says:

    W IL DUCE. OGGI PORTA A PORTA IN PRIMA SERATA E BALLARO’ OSCURATO. FATE SILENZIO PARLA SAN SILVIO L’UOMO MANDATO DA DIO. NOI MORTALI A TIRARE AVANTI LA CARETTA E LUI A “SPUTTANARSI” QUEL POCO CHE E’ RIMASTO

  8. Fascio&Martello says:

    @francesco: ballarò non è stato oscurato.
    @marco: quale sarebbe la stampa filogovernativa? una carica politica, o semplice cittadino è libero di promuovere una azione civile contro chi diffama?. Ti voglio ricordare che il papà di Eluana englaro ha qureleato diversi giornalisti e blogger che discutevano della scelta di lasciar morire sua figlia (stranamente è candidato PD in Piemonte), giusta o sbagliata che sia. La D’aAddario, amica di Tarantini, amico di D’Alema, colei che ha creato il caso dell’estate ha querelato, Giornale, Libero, RTL (gruppo repubica). D’Alema querelò a suo tempo diverse testate, Repubblica, anche Forattini. Di Pietro fa una querela al giorno. E mi dici che siamo dietro al gabon. Informati pure tu. Dovevi sentire Sansonetti, che non è certo filogovernativo….Travaglio da che mondo e mondo non è un giornalista, è un comico.Almeno cosi ha affermato nella causa Previti, persa in primo grado: si è appellato al diritto di satira….a quanto mi risulta ne fanno uso i comici. Meglio non parlare delle altre penne…
    @ acquasolfa: che mi racconti del conflitto d’interesse?

  9. francesco amici says:

    Carissimo Fascio,volevo dire rinviato. Il risultato è lo stesso

  10. Fascio&Martello says:

    la differenza è una sola: Porta a Porta ha fatto una raccolta di danaro che è servita, se nn sbaglio per un Asilo, è stata in prima linea per quanto riguarda le trasmissioni sul terremoto, Vespa è un AQUILANO doc….ballarò cosa ha fatto? oltre ad essere il portavoce del PD (Sansonetti dixit) ce lo elenchi e poi ne riparleremo….eppoi basta con ste polemiche sulla mancanza di libertà di stampa….mi ci viene solo da ridere….
    Questo ha fatto un blog non propositivo, crede che la politica sia morta. Dal momento che gestisce argomenti, anche relativi ad una piccola località come la nostra FA politica, se critica la gestione del comune FA politica, lui è un politico come tutti gli altri, avoja a fa la morale o a dire che la politica è morta. Di mortale c’è solo la noia nelle argomentazioni, povere e prive di intuito. Il very bloggers..Beppe Grillo….pfui…ma ci rendiamo conto su quali basi informative costruisce il blog? Beppe Grillo, colui che nella RETE ci ha messo diversi descolarizzati come il tizio che gestisce il blog….quan do avrà notizie buone, idee buone allora potrà parlare e criticare l’amministrazione o altro. Fino a che ha come rifermento una salma come Grillo non potrà commentare e aiutare a risolvere.
    Passo e chiudo.

    • acquasolfa says:

      portare il pensiero e le idee della gente qui nel blog,informare e criticare per lei e’ politica…quindi ogni volta che un cittadino apre bocca fa politica a detta sua!!!!Io parlo di politica morta quando sento destra,sinistra,pd,pdl.lei ha la sua idea di politica ed io ho la mia.Non sta certo a lei giudicare le mie basi informative o i miei punti di riferimento,lei non solo sta offendendo me ,ma tantissime altre persone che non si identificano piu’ in qesta politica nazionale e locale….le salme le vediamo in tv ogni giorno…..gente di 90 anni che si crede di governare l’italia….ahahahahahahaha.politica morta ed idee vecchie stravecchie glielo ho gia’ detto.ciao ciao.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: